Home arrow Benefico arrow Fondo Bianca Piubello
Chi era Bianca Piubello PDF Stampa E-mail

 Gli eventi Piubello sono gratuiti con offerte a favore del

 logo_cuore07

collegati al sito ufficiale del
FONDO DI BENEFICENZA BIANCA PIUBELLO


mov
VIDEO PRESENTAZIONE FONDO 09 (2:00)

VIDEO SU YOU TUBE

 

bianca_piubello

  
Bianca Piubello era la zia di Massimo Piubello titolare dell’omonimo gruppo.Nacque a Udine il 12 aprile 1925 e ci lasciò il 5 luglio del 1996 all’età di 71 anni.Dal felice matrimonio con il noto medico Mario Dalla Pria non ebbe figli.Dedico quindi molto del suo tempo ai familiari, in particolare ainumerosi nipoti, ed alle persone bisognose con la modestia e la serenità che la distinguevano. Dal 1976 ha operato attivamente in seno alla Sezione Femminile della Croce Rossa Italiana.

Contemporaneamente prestò opera di volontariato nella Pro Senectute,Città di Udine assistendo gli anziani seguiti dalla AssociazioneUdinese. Persona gioviale, sempre sorridente, pronta a sacrificare il suo tempoper gli altri ha lasciato un indelebile ricordo in tutti coloro chehanno avuto la fortuna di conoscerla e viverla quale parente,volontaria o semplice fedele amica.

Il Fondo di Beneficenza Bianca Piubello è attivo dal 1997 per dare assistenza e sostegno ad anziani soli, ammalati, in stato di urgente bisogno economico e che non possono contare su appoggi familiari e per progetti di assistenza internazionale.
Una realtà che opera ogni giorno nella tua città, anche e soprattutto grazie al libero contributo finanziario dei singoli cittadini come te.
Contributo che può avvenire con un finanziamento diretto, o aderendo alle singole iniziative promosse dal Fondo stesso.
Diventa anche tu finanziatore del Fondo di Beneficenza Bianca Piubello

 

Versa direttamente il tuo contributo al
Fondo di Beneficenza Bianca Piubello

clicca qui

 
NON ESITARE A SEGNALARCI LE PERSONE CHE A TUO AVVISO
POTREBBERO BENEFICIARE DEL FONDO BIANCA PIUBELLO
Tramite il fondo potranno usufruire di:- prestazioni infermieristiche o assistenziali 24 ore su 24 a domicilio in strutture pubbliche o private

- rimborso delle spese sostenute per prestazioni infermieristiche o assistenziali nonché
per l’acquisto di ausili sanitari di modesto valore

- eventuale uso gratuito di ausili sanitari di maggiore valore (letti per disabili,
materassi antidecubito, carrozzelle e altro).

- visite specialistiche